Novità primaverili
26 Febbraio 2005
Incontriamo Marco al Pinocchio Jazz Club mentre sta preparando il palco per il concerto che terrà di lì a poche ore insieme a DJ Molli
Resoconto delle recenti apparizioni all'estero per Cuore distillato e commento generale
L'esperienza in Francia e Belgio è stata bella e positiva: il progetto portato avanti da me e Antonio Bertoli, con la collaborazione di David Giannoni, ha visto al realizzazione di concerti che sono stati l'evento per la presentazione del libro Cuore distillato, un "bookleg", una mediazione tra il testo scritto e la sua realizzazione, personalizzata sera per sera. A partire dalla cosiddetta copia #0, contenente la versione originale dei testi dello spettacolo, il libro è stato infatti "personalizzato" con le aggiunte e le modifiche che, esibizione dopo esibizione, sono state apportate allo spettacolo. Dove possibile abbiamo cercato di fornire la sera stessa del concerto la versione aggiornata e con l'interpretazione relativa a quella specifica esibizione, in modo da rendere uniche le copie e farle diventare un ricordo personale della serata.

Novità relative al nuovo disco
Sono state realizzate a Gennaio 2005 presso la Homesleep records a Bologna le registrazione dei pezzi che andranno a formare il nuovo disco. Ho registrato moltissimo materiale, tutto nuovo, e ne sono molto soddisfatto. Questa volta ho deciso di occuparmi personalmente della produzione artistica del disco, e in studio con me c'era tutta la band al completo, nella formazione ormai consolidata e affiatata che comprende, oltre a me, Gionni Dall'Orto, Alessandro Stefana, Enrico Gabrielli ed Enzo Cimino.

Il disco, previsto in uscita per settembre (mese in cui già uscì Trasparente e che spero mi porti fortuna) sarà molto probabilmente preceduto da un singolo, la cui pubblicazione è prevista prima dell'estate.

Sono molto contento del suono raggiunto per questo nuovo lavoro. Nel disco c'è una sonorità che è parte quella di una band consolidata ed affiatata e parte quella di certi pezzi molto minimalisti.

A differenza di quanto avvenuto con Trasparente, in cui trovavano posto echi e testimonianze di tutti i progetti ai quali avevo partecipato nel periodo tra l'uscita di Testa, dì cuore e Trasparente stesso, in questo caso il disco è un lavoro indipendente, compatto ed omogeneo, che ha una sua identità. Rimane quindi staccato, per esempio, dagli spettacoli Il rumore dei libri, la voce dei poeti, anche se in un brano inserirò qualcosa che ho scritto per questo spettacolo, il cui titolo prenderà il nome dallo spettacolo stesso, per agganciarsi all'idea di valorizzazione e promozione dell'archivio di poesia sonora che ho utilizzato.


Progetto "Il rumore dei libri, la voce dei poeti"
Si tratta di un progetto che mi sta molto a cuore, nel quale ho investito molto tempo ed energie e al quale sto dedicando anche ora molto spazio, sebbene attualmente il mio obiettivo primario sia la consegna, prevista per Maggio, del disco alla Mescal.

Questo progetto è nato dal concerto tenuto questa estate alla biblioteca Cassina Anna (?) per il quale sono venuto a contatto con l'immane archivio sonoro della casa editrice Elytra che, dopo la morte del fondatore Ivano Burani, è stato totalmente acquisito dalla Cyc Promotions con l'intento di promuoverne e promulgarne al meglio i contenuti.

Si tratta di migliaia di cassette e master, contenenti performance di poesia sonora in cui tantissimi poeti, italiani e stranieri, si sono cimentati in vera e propria sperimentazione d'avanguardia sulla parola e sul suono della poesia. Tra i tanti nomi italiani mi vengono in mente sicuramente Ivano Spatola, Arrigo Boito o Patrizia Vicinelli, mentre tra i poeti stranieri, John Giorno, tutti i poeti della beat generation, Laurie Anderson...

Nel mio spettacolo ho cercato di utilizzare questo materiale facendo "rivivere" sul palco le voci dei poeti, affidandole a due registratori ai lati del palco, a creare l'illusione che in quel momento ci fossero dei veri e propri attori. Lo spettacolo che ne è venuto fuori, e che ho proposto anche a Modena qualche giorno fa (scrivere data, NdR), è risultato molto performativo ed dinamico, un po' come lo era Paradiso, Inferno, Piano Terra (2001, NdR), ma meno teatrale. Sul palco c'erano varie zone in cui mi spostavo e da cui suonavo insieme ad Asso (Alessandro Stefana, NdR) e ad Enrico Gabrielli.

Ho intenzione di dare il mio totale appoggio a questo progetto e di fornire il mio contributo portando in giro il mio spettacolo. Le mie performance sono state tutte registrate e filmate e, d'intesa con la Cyc Promotions, troverò il modo di valorizzare il tutto, sia a livello di promozione degli spettacoli, sia con altre forme che sceglieremo e valuteremo nei prossimi mesi.

Link ai siti
http://www.laurieanderson.com/
http://www.portodeisanti.org/poetry.htm
http://www.hackerart.org/glossari/m/mailartzines.htm
http://www.lellovoce.it/article.php3?id_article=64


Lo spettacolo di stasera con DJ Molly
Questo spettacolo e quello di qualche giorno fa (inserire riferimento...) sono due date che avevo fissato già da tempo. In realtà in questo momento la mia testa è tutta concentrata sul nuovo disco, e non ho quindi in programma altre uscite. Il concerto di stasera ricalcherà quello già fatto a Milano (inserire riferimento), e suonerò anche molti pezzi nuovi. Sarà un buon banco di prova confrontare una versione essenziale di questi brani con un approccio totalmente differente legato al mondo dell'elettronica.

Live dal live al Pinocchio Jazz club

A cura di Paolo Fidanzati

Abbracciando i nostri fratelli...