Il pesce ha parlato
Sala Vanni Firenze, 13 Dicembre 2002

Si chiude la stagione 2002 di Tradizione In Movimento del Musicus Concentus con l'atteso concerto di Marco Parente che presenterà, in anteprima, una realizzazione originale, pensata per la Sala Vanni di Piazza del Carmine.

Con il titolo di Il pesce ha parlato Marco Parente proporrà un capitolo a contatto con una delle anime della sua musica, quella più vicina alla ricerca sonora ed ai nuovi modi dell'elettronica, che si rintraccia nei brani dell'ultimo cd, pubblicato di recente per l'etichetta Mescal, Trasparente. Il concerto sarà caratterizzato da una particolare diffusione sonora in esafonia, con la voce di Marco Parente al centro della scena ed una cornice animata da suoni acustici ed elettronici.

Il pesce ha parlato sottolinea l'originalità della proposta di Marco Parente, un fuoriclasse della canzone d'autore, attento a definire brani dalla forma aperta per catturare stimoli ed ispirazioni differenti. Artista completo è autore delle musiche e delle liriche, suona la chitarra ed il pianoforte. Il suo disco d'esordio è stato Eppur non basta (che ospitava anche Carmen Consoli), del 1997, seguito da Testa di cuore e dall'ultimo Trasparente, e la sua carriera conta numerose collaborazioni, quale quella contenuta nel tributo a Robert Wyatt L'isola di Wyatt, quelle con i poeti legati al movimento della Beat Generation (Lawrence Ferlinghetti, Ed Sanders, John Giorno), con lo scrittore e regista Alejandro Jodorowski, e con altri musicisti italiani, Cristina Donà, Manuel Agnelli degli Afterhours.

Tra i numerosi riconoscimenti ricevuti da Marco Parente si ricordano l'invito al Premio Ciampi nel 2001, il premio Grinzane Cavour nel 2002 per la poesia e i testi musicali, mentre una sua canzone è stata inserita da Patty Pravo nel suo ultimo cd.

Nel suo concerto fiorentino Marco Parente sarà in compagnia di musicisti con cui collabora da tempo, il compositore Lorenzo Brusci, che ha curato il lato elettronico del cd Trasparente, Marco Tagliola, responsabile anche dei suoni del precedente spettacolo di Marco Parente, Paradiso, Inferno, Piano Terra, Mirko Guerrini, noto per le sua attività jazz e che ha curato alcuni arrangiamenti di Trasparente, il trombettista Mirio Cosottini (che lavora anche in duo con Guerrini), Stefano Roslmair direttore della spazializzazione sonora.

Marco Parente ha appena pubblicato un nuovo singolo, Davvero Trasparente, Mescal 2002, insieme al libro "Trasparente" che raccoglie liriche edite ed inedite, edito da City Lights Italia.

Il nuovo spettacolo Il Pesce ha parlato è un percorso emotivo dove la parola non sempre è sufficiente: "il pesce ha parlato, ha detto che non ci sono abbastanza parole per dire tutto ciò che sente, allora tacque per sempre e acque per sempre".

Marco Parente voce, chitarra, pianoforte, Mirio Cosottini tromba, Mirko Guerrini sax, Lorenzo Brusci elettronica, Marco Tagliola editing analogico Stefano Roslmair, amplificazione Live dal Live alla Sala Vanni, 13 Dicembre 2002

E dove le persone... Che devo ancora visitare